Il "Canzoniere armeno" di Sayat-Nova, la curatrice Paola Mildonian lo presenta martedì 26 alle h.18

Martedì 26 aprile alle h. 18 la curatrice Paola Mildonian presenta  la prima traduzione integrale del Canzoniere armeno di Sayat-Nova, pubblicato dalle edizioni Ariele di Milano.

A introdurre il volume ci sarà il professore Moreno Morani, docente di glottologia presso l'Università degli Studi di Genova.

Il saggio

 

Sayat-Nova, il più grande trovatore caucasico del secolo XVIII, era perfettamente trilingue e compose i suoi canti in georgiano e in azerì, oltre che nella sua madrelingua, l’armeno. Poeta colto e raffinatissimo, si ispira a diverse tradizioni dell’oriente islamico e cristiano. La sua poesia, che s’avvale di tecniche melodiche complesse, inaugura la poesia d’amore moderna e appare di sorprendente attualità, sospesa com’è tra le illuminazioni della bellezza e il dolore della storia. Questa è la prima traduzione integrale del suo canzoniere armeno.